Natale 2016

Software Mac: la sostenibile leggerezza delle utility gratuite

Software Mac: la sostenibile leggerezza delle utility gratuite
da in Guide HiTech, freeware
Ultimo aggiornamento:

    software

    Possedere una suite di software mac completi e dalle molteplici funzioni è senz’altro un ottimo aiuto che garantisce affidabilità e sicurezza. Tuttavia, non solo l’esborso economico per questi strumenti può essere rilevante ma spesso le funzionalità fornite si rivelano più ingombranti che utili rispetto alle nostre effettive esigenze. Oggi vi presento alcune utility gratuite il cui valore aggiunto è rappresentato dalla loro particolare leggerezza e dal fatto di compiere uno, massimo due, compiti fondamentali semplificando così le azioni che svolgiamo più di frequente.

    1. iMEDIABROWSER
    iMedia Browser Karelia
    Le suite di Apple come iLife ed iWork nonchè quelle della categoria Pro (Aperture, Logic, Final Cut) hanno in comune un utile piccolo strumento: il Media Browser.
    Questo pannello permette di accedere velocemente alle nostre varie librerie multimediali, operazione che diversamente sarebbe anche piuttosto complicata poichè alcune librerie dei software Apple sono ‘chiuse’ verso l’esterno.
    La Karelia Software ha realizzato iMediaBrowser, una replica quasi perfetta del Media Browser ufficiale con cui però, non solo potrete navigare le vostre librerie da qualsiasi applicazione ma potrete anche consultare i Preferiti dei browser più comuni nonchè avrete la facoltà di aggiungere le vostre cartelle di file multimedia al fianco delle librerie di default.

    2. FLUID
    Fluid dock 150x93
    Certe applicazioni web non hanno nulla da invidiare ai programmi desktop per funzionalità, grafica ed interattività.
    Anche Flickr, Facebook e YouTube non sono altro che applicazioni web di significativa complessità per le quali però può diventare scomodo tenere aperta una finestra del browser per ciascuna.
    Fluid è un’applicazione per creare Site Specific Browser (SSB) ovvero trasforma di fatto applicazioni web in applicazioni desktop offrendo un modo nuovo per accedervi: invece di aprire Safari sul sito in questione è possibile accedervi tramite un’icona sul dock, come fosse un’applicazione desktop. Il sito viene quindi lanciato in una finestra indipendente, separata da altri browser che stiamo utilizzando.
    Per utilizzare Fluid basta specificare l’indirizzo del sito web nella finestra principale, il nome da assegnare all’applicazione, la cartella in cui memorizzare il programma e la relativa icona.

    3. MENUPOP
    MenuPop
    MenuPop è una utility per chi impiega due monitor contemporaneamente e ha quindi la necessità di passare spesso con il mouse da uno schermo all’altro per selezionare un comando dal menu.
    Il compito di MenuPop è uno solo: visualizzare sotto il puntatore un menu a tendina con esattamente tutte le voci di menu dell’applicazione attiva, senza quindi bisogno di dover ‘navigare’ fra più monitor.
    MenuPop, free fino a poco tempo fa, costa ora $5.00; un prezzo più che onesto, non vi pare?
    E’ necessario OSX 10.6 Snow Leopard.

    4. EVERNOTE
    evernote
    Evernote non dovrebbe aver bisogno di presentazioni: lo scopo dell’applicazione e del relativo servizio Internet è quello di permetterci di annotare un po’ di tutto e conservare queste annotazioni sia sul computer che in remoto, ossia sui server di Evernote.

    L’unità base di Evernote è appunto la Nota, in pratica un documento di testo che possiamo comporre sia scrivendolo direttamente noi sia trascinando immagini e testo da una pagina web o da altri documenti. Possiamo memorizzare tramite un solo click un’intera pagina web o trascinare sulla nota stessa vari tipi di documento.
    Nel caso si desideri usufruire anche del servizio remoto è necessaria una registrazione. Il servizio base è gratuito e fornisce tutto il necessario ma con un limite di 60MB di note.
    Disponibile anche su iPad.

    5. GET BACKUP
    GetBackup 150x131
    E per finire, non dimentichiamoci mai del backup!
    Non tutti amano l’approccio molto minimalista di Time Machine che lascia poco spazio al controllo da parte dell’utente; se siete fra questi, troverete Get Backup molto interessante. Si tratta di una utility gratuita che fornisce un buon livello di personalizzazione ed è in grado di offrire non solo funzioni di backup ma anche di clonazione su una seconda unità o di sincronizzazione di cartelle locali su un disco esterno o remoto.

    922

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Guide HiTechfreeware

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI