Microsoft Woodstock, l’erede musicale evoluto di Zune

Microsoft Woodstock, l’erede musicale evoluto di Zune

Microsoft Woodstock, l'erede musicale evoluto di Zune che potrebbe offrire un servizio molto simile a Spotify con un pizzico di iTunes Match per lo scan and store

da in Microsoft, Musica
Ultimo aggiornamento:

    microsoft woodstock

    Microsoft Woodstock, segnatevi questo nome. Anche se il progetto Zune non è andato come da aspettative, Microsoft sta correndo per recuperare il tempo perso nel settore musicale e multimediale con un nuovo servizio esclusivo ancora più evoluto, sociale, aperto a tutti i dispositivi e multisettoriale. Per ora il suo nome è appunto Microsoft Woodstock ma potrebbe essere cambiato in corsa prima della presentazione ufficiale che dovrebbe avvenire in occasione del prossimo E3 Show di Los Angeles di Giugno. Ma Microsoft si sta muovendo anche in altre direzioni contemporaneamente e grazie a un accordo siglato con gli ex-rivali di Barnes&Nobles (ora amiconi) si getterà anche nel settore ebook.

    Microsoft Woodstock sarà molto più che un nuovo Zune. Zune era nato come prodotto tutto in uno sia hardware sia software: dalle costole del lettore multimediale fisico era nato il servizio dedicato a più dispositivi (computer, smartphone, console) che permetteva di ascoltare musica e di organizzare le proprie preferenze e librerie. Ma il progetto non è mai decollato sul serio e così è lentamente naufragato. Ma Microsoft ha pronta la nuova versione molto più ricca e evoluta che per ora si chiama Microsoft Woodstock.

    Per ora non si conoscono i particolari precisi del progetto, si sa solo che sarà un servizio in streaming musicale multipiattaforma che potrà comunicare con tutto l’universo Microsoft è non solo.

    Dunque PC, tablet e portatili con sistema operativo Windows 7 e Windows 8, smartphone con sistema operativo Windows Phone, la console ludica Xbox, ma anche qualsiasi altro dispositivo connesso tramite il browser e anche i device portatili con Apple iOS (iPhone, iPad e iPhone) e Android. Potrebbe insomma trattarsi di una sorta di variante del ben noto e apprezzato (non qui ahinoi) Spotify, per ascoltare musica on demand e si integrerà con i servizi sociali come Facebook e Twitter permettendo di condividere le proprie preferenze e playlist. Ma non solo, sarà ovviamente anche sulle nuvole, come vuole la moda del periodo e potrebbe risultare piuttosto simile a iTunes Match che proprio oggi è arrivato anche in Italia (tutti i dettagli qui, comprese le accuse di favorire la pirateria).

    Dalla musica agli ebook, Microsoft è passata da essere rivale di Barnes&Noble a alleato e partner commerciale. A causa dei brevetti Android, le due società erano in combutta, ma una volta risolta la querelle si sono accordati con una joint venture dal nome Newco. Vale 1.7 miliardi di dollari con un investimento di 300 milioni da parte di Microsoft, che ne detiene il 17.6%, e un controllo da parte di Barnes&Nobles all’82.4%. Cosa uscirà dall’accordo? Presto offrirà una soluzione software per l’ereading di libri digitali marchiato Nook (come il lettore di B&N) per Windows 8 con accesso al catalogo di libri, riviste e magazine.

    557

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MicrosoftMusica Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:26
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI