Galaxy Nexus con Android Jelly Bean contro il blocco Apple

Samsung Galaxy Nexus è stato momentaneamente sospeso dalla vendita sullo store Google Play a causa di un brevetto Apple sulla ricerca universale interna, ma ritornerà presto

da , il

    Samsung Galaxy Nexus è stato rimosso dalle pagine dello store online Google Play sponda americana, ma è una decisione venuta direttamente dai vertici di Mountain View e che avrà una durata molto breve. Il motivo di questa auto-sospensione è presto detto e riguarda l’ingiunzione ottenuta da Apple in tribunale e che punta il dito su un brevetto a proposito della ricerca universale interna attraverso la barra sulla homepage. Un tassello per ora incriminato, ma poi non così difficile da aggirare. E così, per prendere qualche giorno necessario a bypassare il problema, lo smartphone è stato momentaneamente tolto dal circuito di vendita online. Come si risolverà la questione?

    Verosimilmente le vendite di Samsung Galaxy Nexus riprenderanno a gonfie vele dalla prossima settimana, apportando una sostanziosa novità ossia l’aggiornamento nativo al sistema operativo di ultima generazione Android 4.1 Jelly Bean (ecco tutte le novità apportate) che andranno a risolvere il problema di conflitto con il brevetto Apple sulla ricerca universale presente invece in Android 4 Ice Cream Sandwich. Una mossa strategica lungimirante quella di Google, che probabilmente renderà operativa la ricerca transitando da server e non attraverso la ricerca locale interna, motivo dell’accusa – accolta in tribunale – di Apple.

    Nella fotogallery qui sopra le immagini relative alla nostra prova in anteprima del modello. Avevamo testato Samsung Galaxy Nexus in anteprima esclusiva a Milano direttamente in sede Samsung a poche ore dalla presentazione mondiale avvenuta a Hong Kong lo scorso Ottobre 2011. Oltre a una serie di foto ad alta risoluzione del nuovo smartphone Android 4 Ice Cream Sandwich è possibile dare anche un’occhiata al video di presentazione del modello qui sotto. A primo impatto è possibile percepire il profilo arcuato (ma non troppo) e un sottigliezza notevole, con materiali che rimandano a Samsung Galaxy S II. La mancanza di tasti? Idea interessante e potenzialmente vincente, come già dimostrato dai tablet Honeycomb.

    Lo schermo a risoluzione 1280×720 pixel Super AMOLED HD (da 4.65″) garantisce un’esperienza visiva notevole, si percepisce la grande qualità e la nitidezza dei particolari tuttavia abbiamo notato un po’ troppi riflessi con luce contro. Il compartimento ottico è solido, anche se non topclass con la fotocamera da 5 megapixel che può registrare in formato Full HD 1080p, mentre la videocamera frontale è da 1.3 megapixel, per videoconferenze. La batteria da 1750mAH aumenta di performance rispetto al passato anche se non arriva ad almeno 2000mAh come richiesto dagli utenti.

    Per la scheda tecnica completa del modello vi rimandiamo all’articolo dedicato, ricordiamo che il prezzo di vendita iniziale di 599 euro si è ormai ridotto di almeno un terzo online e che l’uscita in Italia era stata programmata per la seconda metà di Novembre.

    Qual è il punto forte di Samsung Galaxy Nexus? Senza dubbio il sistema operativo Android 4 Ice Cream Sandwich, che apporta una grande varietà di nuove funzionalità, dalla barra di notifiche migliorata a un multitasking più profondo, dalle funzionalità NFC con Android Beam allo spettacolare Sblocco con Sorriso tramite riconoscimento facciale. E senza dimenticarsi un riconoscimento vocale evoluto. Ecco la nostra videorecensione del potentissimo cugino Samsung Galaxy S3.