Facebook testa la crittografia end-to-end su Messenger

Facebook testa la crittografia end-to-end su Messenger
da in Facebook, Social Media
    Facebook testa la crittografia end-to-end su Messenger

    Facebook Messenger si prepara ad introdurre la crittografia end-to-end. L’annuncio ufficiale è stato dato dal social network di Mark Zuckerberg, che ha reso noto l’avvio della fase di test in cui è possibile creare conversazioni segrete protette. La crittografia end-to-end sarà disponibile all’interno dell’applicazione Messenger per i sistemi operativi Android e iOS.

    La popolare app di messaggistica Messenger ha iniziato la fase di test della crittografia end-to-end. L’annuncio ufficiale giunge proprio da un post nel blog ufficiale di Facebook, in cui viene sottolineato il fatto che questa importante funzionalità renderà le chat ancor più sicure.

    Dopo aver introdotto la crittografia end-to-end all’interno di WhatsApp, adesso Facebook continua sulla strada di aumentare il livello di protezione delle conversazioni degli utenti su Messenger.

    Di fatto, Facebook ha iniziato a sperimentare la possibilità di creare conversazioni segrete tra due soli utenti, protette tramite crittografie end-to-end. Quindi, solamente i due soggetti potranno leggere le conversazioni dai dispositivi con cui stanno comunicando e, allo stesso tempo, nemmeno Facebook potrà scoprirne il contenuto.

    All’interno della conversazione segreta gli utenti potranno scegliere di impostare anche un timer, con cui è possibile controllare il periodo di tempo in cui ogni messaggio inviato rimarrà visibile. Tutte queste funzioni sono opzionali, visto che alcuni utenti possono preferire ritrovare le conversazioni su tutti i dispositivi e allo stesso tempo non cancellare alcun messaggio inviato.

    Inoltre, Facebook ha sottolineato il fatto che gli utenti non potranno allegare GIF, video e altre tipologie di file, come effettuare pagamenti o utilizzare altre funzioni di Messenger.

    Facebook ha già comunicato che il test verrà effettuato su un determinato numero di utenti, ma durante l’estate la base di tester verrà ampliata. L’obiettivo è quello di raccogliere feedback, al fine di migliorare le funzioni offerte e la qualità del servizio.

    L’introduzione della crittografia end-to-end in Facebook Messenger rappresenta un ulteriore passo in avanti verso una maggiore protezione della privacy per tutti gli utenti. Sicuramente, nei prossimi mesi queste nuove funzioni verranno rese disponibili a livello globale, per tutti gli utenti.

    410

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FacebookSocial Media
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI