WhatsApp Stato: cos’è e come funziona

da , il

    WhatsApp Stato: cos’è e come funziona

    WhatsApp ha annunciato Stato, una nuova funzione che punta a sfidare Facebook Status e le Stories di Instagram e Snapchat. La famosa applicazione di messaggistica istantanea, a otto anni dal debutto, torna alle origini introducendo un importante aggiornamento con cui lo status di WhatsApp non sarà più limitato al testo, bensì assomiglierà molto alle Storie di Facebook e Instagram. Andiamo alla scoperta della nuova funzione Stato di WhatsApp, un’importante novità che cambierà l’esperienza utente.

    WhatsApp Stato: che cos’è

    Era il 24 febbraio 2009 quando WhatsApp arrivo sull’App Store decretando l’inizio di una nuova era nel mondo della messaggistica. Rispetto a come la conosciamo oggi, WhatsApp era un’applicazione per far sapere agli amici e ai contatti il proprio stato, con aggiornamenti ad-hoc.

    Adesso, l’ultimo aggiornamento di WhatsApp ha introdotto la nuova funzione Stato, che permette l’invio e la ricezione di aggiornamenti di stato, comprensivi di contenuti multimediali come immagini, video, emoji, testo e molto altro. Questa funzione è una diretta conseguenza dell’aggiornamento della Camera di WhatsApp, attraverso cui condividere foto, video e immagini GIF, contenuti che possono essere personalizzati.

    Lo Stato di WhatsApp è disponibile per tutti gli utenti iPhone, Android e Windows. Come per le Stories di Instagram e Facebook, gli aggiornamenti di WhatsApp scompariranno automaticamente dopo 24 ore.

    WhatsApp Stato: come funziona

    Ma come funziona WhatsApp Stato? L’applicazione di messaggistica permette di condividere il proprio messaggio con immagini e video all’interno della sezione dedicata a Status, dove è possibile vedere gli aggiornamenti di stato dei propri contatti di WhatsApp. Come già detto in precedenza, tutti i contenuti condivisi scompariranno dopo 24 ore e come accade per i classici messaggi, è possibile attivare la funzione silenzioso.

    Non solo, WhatsApp permette di rispondere privatamente ai propri amici e controllare chi vede gli aggiornamenti di stato personali.

    Come è possibile comprendere, il principio di funzionamento dello Stato di WhatsApp è molto simile a Facebook Status e Instagram Stories. Tuttavia, gli sviluppatori hanno rimodulato il concetto, adattandolo al classico Stato, che è sempre stato testuale.

    WhatsApp, applicazione sempre più completa

    WhatsApp allarga, quindi, il proprio ecosistema e continua a rappresentare un punto cardine per la maggior parte degli utenti. Ogni giorno vengono inviati oltre 50 miliardi di messaggi, tra cui 3.3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di GIF.

    Con il raddoppio del numero di immagini condivise e la triplicazione dei video inviati, WhatsApp Stato è una diretta conseguenza di questo trend in notevole crescita.