Pokemon Go spoof: il messaggio che avvisa del rischio ban

Da qualche giorno un messaggio sta raggiungendo tutti gli utenti di Pokemon Go che utilizzano metodi non leciti come lo spoofing

da , il

    Pokemon Go spoof: il messaggio che avvisa del rischio ban

    Sempre più utenti stanno ricevendo questo messaggio una volta fatto accesso a Pokemon Go: trattasi di chi fa spoof ossia spoofing, sarebbe a dire ingannare il GPS teletrasportandosi in località che non corrispondono a quelle reali così come continuare a muoversi sulla mappa simulando corsa o camminata.

    Niantic ha iniziato a inviare questo messaggio per dissuadere da questo comportamento, ma sono già tanti quelli che sono stati direttamente banditi dal gioco con un ban permanente. Scopriamone di più.

    Il messaggio dice: “Abbiamo rilevato un’attività suo tuo account che indicherebbe l’accesso allo stesso da parte tua o di qualcun altro sta avvenendo tramite un software client modificato o un software non autorizzato da terzi, che accede a Pokemon Go violando i nostri termini di servizio“.

    Che cosa significa Spoofing su Pokemon Go

    Fare spoofing su Pokemon Go significa utilizzare software terzi che prendono l’accesso al gioco per versioni modificate in modo tale da potersi muovere sulla mappa, catturare Pokemon, evolverli, dischiudere uova, lottare nelle palestre, combattere nei raid e così via senza muoversi dal divano. Qualcosa che bypassa il corretto funzionamento del GPS e va contro le regole.

    I rischi che si corrono

    Vengono spiegati i rischi nella seconda parte del messaggio: “Ti ricordiamo che l’utilizzo di tali software potrebbe comportare la chiusura del tuo account. Se hai utilizzato dei software come quelli summenzionati ti consigliamo vivamente di non utilizzarli più“.

    In questo momento Niantic sta cercando di dare la mazzata finale agli spoofer, dunque se utilizzate questo sistema vi conviene abbandonalo se non volete dire addio al vostro account.