Amazon diventa una farmacia: presto la vendita di medicinali

Il colosso dell'e-commerce sta per aprire alla vendita di farmaci così da garantire un servizio completo per tutti i suoi consumatori

da , il

    Amazon diventa una farmacia: presto la vendita di medicinali

    Amazon diventa una farmacia: un claim un po’ provocatorio, che però riassume al meglio la situazione che vede il colosso dell’elettronica pronto ad aprire al commercio di medicinali sulla piattaforma proprietaria, così da fornire un servizio completo alla propria clientela. Si partirebbe, naturalmente, dagli Stati Uniti d’America per poi – se gli accordi saranno rispettati, proseguire nel resto del mondo.

    Niente di trascendentale, dunque, visto che trattasi pur sempre di una mossa che va ad abbracciare un mercato davvero fruttuoso e con grandi potenzialità.

    E così, dopo che Amazon è passata dalla vendita di libri e musica a un catalogo completo di qualsiasi bene di consumo, dopo che si è anche aperto alla vendita di cibo con prodotti freschi da consumare come una sorta di supermercato online con consegna a poche ore, si passa a un altro segmento assai interessante qual è quello dei medicinali.

    La mossa di Amazon

    Amazon può così offrire una scelta che va da beni di consumo generale come elettronica, cultura, ma anche abbigliamento e via con i prodotti commestibili come alimentari, bevande e anche prodotti freschi che si ricevono comodamente a casa senza troppa fatica. Ma si può avere di più e così si passa al settore farmaceutico.

    Un segmento che vuol dire tantissimi soldi, centinaia di miliardi di dollari per intenderci, visto che va a considerare qualcosa di necessario come medicinali che spesso servono per avere una vita normale. Oppure, per proteggerla la propria vita.

    Tuttavia non mancano i problemi dato che le regolamentazioni sono assai severe e rigide, come è giusto che sia.

    I possibili problemi della vendita di farmaci online

    Dunque, i problemi relativi alla vendita di farmaci online da parte di Amazon sono presto detti dato che non solo si hanno regolamentazioni che rendono assai difficile la messa in vendita, soprattutto di medicinali specifici, ma anche perché c’è il grave problema dei falsi medicinali, che può davvero comportare grosse problematiche.

    Ma Amazon ha messo a punto una strategia soprattutto informativa per far sì che tutto sia fatto in regola e ha contattato diversi consulenti per comprendere se diventare un intermediario delle aziende farmaceutiche o un venditore diretto.