Le Console di videogames sono uno sperpero di energia

In un mondo dove il risparmio energetico è il must assoluto, ci sono ancora troppi sperperii che spesso non vengono nemmeno presi in considerazione

Pubblicato da redazione tecnocino Mercoledì 31 dicembre 2008

Le Console di videogames sono uno sperpero di energia

Il discorso del risparmio energetico è sulla bocca di tutti i principali media da tempo, si pensa e progetto a modi su come produrre energia pulita, ma forse si considerano poco i veicoli del maggiore sperpero di kilowattora nel mondo. Uno di questi? I videogames e le console.

L’esercito dei videogiocatori usa console fisse e/o portatili e le tiene accese per molto tempo durante il giorno. Soprattutto i modelli più potenti in grafica richiedono una dose massiccia di energia per funzionare: circa 16 miliardi di kilowattora in tutto il mondo. Anche in questo caso è la Wii la migliore (in positivo) soprattutto perché i suoi titoli non hanno la stessa pretesa grafica delle altre due fisse.
La console di Nintendo consuma 16 watt contro i 119 watt della Xbox 360 di Microsoft e i 150 watt della Sony PS3. Come al solito il consiglio è quello di spegnere l’apparecchio quando non in uso, se vi dimenticate potete sempre ricorrere al power save mode e impostare un auto-spegnimento dopo un tot di ore.