Monorotaia monposto a pedali

Shweeb è un progetto davvero curioso e particolare: una monorotaia monoposto a pedali per visitare un parco di divertimenti in Nuova Zelanda

Pubblicato da Diego Barbera Mercoledì 22 luglio 2009

Direttamente dall’Agroventures Adventure Park in Nuova Zelanda ecco un particolarissimo mezzo di trasporto che probabilmente non vedrà mai la luce commerciale, ma che si pone come esempio di ecologia e di velocità. Si chiama Shweeb ed è una monorotaia a pedali monoposto!

Tante capsule in grado di accogliere una singola persona: sono montate nella parte inferiore della struttura e si muovono alimentate dalla spinta impressa sui pedali. Non c’è sterzo, si va solo più o meno forte e così ci si sposta a buona velocità (più alta rispetto che in bici) e senza impegnare le mani.

Shweeb come alternativa al traffico cittadino? Impossibile, è logisticamente un casino ordinare tutte quelle capsule a pedali senza contare i sorpassi. Più facile che divenga realtà la posta pneumatica umana stile Futurama!

Shweeb è montata all’Agroventures Adventure Park di Rotorua in Nuova Zelanda. Un altro esempio particolare di monorotaia a pedali è quella del Washuzan Highland Park in Giappone, mentre la monorotaia cittadina più veloce sarà quella di Monaco di Baviera a 500km/h!