Le migliori app per imparare le lingue

Pubblicato da Redazione NanoPress Venerdì 5 agosto 2022

Le migliori app per imparare le lingue
Foto Shutterstock | Jonas Leupe

Ora che passeremo molto tempo libero in vacanza, è il momento perfetto per scaricare le migliori app per l’apprendimento delle lingue.

Sul mercato ci sono decine di applicazioni per imparare le lingue negli app store. Ecco perché abbiamo deciso di analizzarli nel dettaglio indicando pregi e difetti per aiutarvi nella scelta di quella che fa più al vostro caso.

Se dovete affrontare un esame o volete impegnarvi in modo approfondito ad imparare l’inglese o un’altra lingua tenete presente che esistono altre risorse online come le lezioni private che possono essere anche online grazie a piattaforme come quella di GoStudent. I corsi di lingua di GoStudent sono personalizzati per ogni studenti e adattabili a qualsiasi livello. Inoltre, di recente, questa azienda ha realizzato uno studio confrontando lo studio online e in presenza e ha pubblicato i risultati nell’Education Report.

Me vediamo in dettaglio le migliori app per imparare le lingue.

Duolingo

Se non l’hai provata, probabilmente conosci qualcuno che l’ha fatto. L’app che ha un gufo verde come logo ha molte lingue tra cui scegliere e si basa sul metodo della ripetizione controllata, uno dei più efficaci per imparare.

L’idea è che vivi l’apprendimento di una lingua come qualcosa di divertente, come un gioco. E dobbiamo dire, a difesa dell’app, che la varietà di esercizi, il sistema a punti e le sfide la rendono abbastanza accattivante.

Punti forti

Aiuta efficacemente ad imparare un’altra lingua, in particolare ad apprendere il vocabolario, e il suo design favorisce la motivazione. È gratis.

Punti deboli

Per cominciare, manca una sezione teorica che aiuti a stabilire le conoscenze grammaticali prima di passare agli esercizi.

Inoltre, il livello massimo è a malapena vicino al C1, quindi dovrai continuare da solo nell’apprendimento dopo averlo raggiunto.

Babbel

Questa applicazione ha un sistema di apprendimento più professionale e meno ludico. Se sei stato qualche volta in una scuola di lingue, il metodo ti sarà familiare. Naturalmente, nessuno ti libererà dal compito di dover trascorrere ore di studio da solo, se vuoi davvero imparare.

L’app offre test, esercizi di vocabolario e grammatica, oltre a lezioni tematiche che alleggeriscono il contenuto.

Sebbene non sia gratuita, ti permette di provare la prima lezione senza impegno e gli abbonamenti sono economici.

Punti forti

L’apprendimento è più professionale e sembra ben strutturato.

Punti deboli

In caso si volesse imparare lo spagnolo, i termini sono più propri della lingua latinoamericana e ciò può confondere chi cerca di imparare la versione della lingua propria del paese europeo.

Busuu

Busuu si differenzia dalle altre applicazioni per l’apprendimento delle lingue in quanto non è concepito come un gioco o come un’accademia virtuale, ma come un social network.

L’apprendimento avviene attraverso la conversazione con madrelingua provenienti da tutto il mondo, ma avrai anche esercizi e contenuti audiovisivi con cui esercitarsi. La versione Premium è a pagamento.

Punti forti

Se inizi da 0 e stai cercando l’apprendimento di base, questa app ha molti vantaggi. Non utilizza il principio dell’insegnamento per ripetizione, ma insegna invece le espressioni più comuni nella lingua.

Punti deboli

Questo sistema di apprendimento può risultare un po’ caotico se stai cercando di ottenere una buona base.