Blackberry nuovamente “legali” negli Emirati Arabi

Blackberry nuovamente "legali" negli Emirati Arabi: collaborazione tra il colosso canadese e le autorità statali ed evitato il blocco dell'11 ottobre

Pubblicato da Diego Barbera Sabato 9 ottobre 2010

Blackberry nuovamente “legali” negli Emirati Arabi

 
Ridiscende la pace tra gli Emirati Arabi Uniti (EAU) e il colosso canadese RIM che produce e commercializza la fortunatissima serie di smartphone Blackberry: i rapporti si erano incrinati durante la scorsa estate a causa della politica di gestione di dati e informazioni della società americana
 
L’11 ottobre era la data limite indicata dal governo degli Emirati Arabi Uniti: BlackBerry doveva eliminare il criptaggio dei dati sui messaggi ed email inviate e ricevute dal terminale sul territorio del ricco stato asiatico. A sorpresa, ecco il dietrofront degli Emiri dopo la collaborazione di RIM

Mancavano pochi giorni al minacciato blocco dei servizi Blackberry in EAU: l’11 ottobre sarebbe scesa la mannaia degli Emirati Arabi in caso di mancato accesso al contenuto dei messaggi testuali e e-mail circolati attraverso gli smartphone RIM.
 
In realtà l’Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni degli Emirati Arabi Uniti non ha soltanto comunicato soltanto che non saranno bloccati i servizi Blackberry l’11 ottobre, ma anche che ora sono conformi alle norme in vigore nello stato.