iPhone 5 con NFC per remote computing

iPhone 5 continua a far parlare di sé per due tornate di indiscrezioni che vanno a coinvolgere da un lato i componenti interni e dall’altro quelli esterni. Sembra infatti che la quinta generazione dello smartphone di Cupertino avrà un retro in alluminio, uno schermo touchscreen più grande e dunque più vicino alla media dei 4 […]

Pubblicato da Diego Barbera Lunedì 21 marzo 2011

iPhone 5 con NFC per remote computing

iPhone 5 continua a far parlare di sé per due tornate di indiscrezioni che vanno a coinvolgere da un lato i componenti interni e dall’altro quelli esterni. Sembra infatti che la quinta generazione dello smartphone di Cupertino avrà un retro in alluminio, uno schermo touchscreen più grande e dunque più vicino alla media dei 4 pollici dei topclass avversari e infine sarà dotato di chip NFC per svariati compiti tra i quali quello del remote computing. Riassumiamo tutte le voci.

Grazie alla funzionalità NFC (Near Field Communication), il nuovo iPhone 5 permetterà la comunicazione con un Mac per trasferire tutte le impostazioni e le preferenze personali. Si potranno trasferire anche le app già acquistate sugli Store online.
 
Si tratta del remote computing che necessiterà ovviamente di maggiore sicurezza e di controllo per non lasciar fuoriuscire alcun dato privato. Da quanto raccontano invece le gole profonde nelle aziende manifatturiere asiatiche, iPhone 5 avrà una scocca in alluminio, che dominerà il retro.
 
Inoltre lo schermo di iPhone 5 sarà sensibilmente più grande di quello delle quattro generazioni precedenti in cui era appunto da 3.5 pollici. Il prossimo cellulare di Apple potrebbe essere da 4 pollici per risultare più competitivo e affiancarsi ai topclass dei rivali di Samsung, HTC, LG e compagnia bella.