NASA: sedili con airbag per atterraggi morbidi

  La NASA sta testando una speciale attrezzatura che pensa al confort e alla sicurezza degli astronauti, si tratta di un particolare tipo di sedile che protegge un eventuale urto con una sorta di airbag che rende più morbido l’atterraggio.   Sono già stati svolte diverse prove sul meccanismo con quello che sembra a tutti […]

Pubblicato da Diego Barbera Domenica 5 settembre 2010

NASA: sedili con airbag per atterraggi morbidi

 
La NASA sta testando una speciale attrezzatura che pensa al confort e alla sicurezza degli astronauti, si tratta di un particolare tipo di sedile che protegge un eventuale urto con una sorta di airbag che rende più morbido l’atterraggio.
 
Sono già stati svolte diverse prove sul meccanismo con quello che sembra a tutti gli effetti un crash test in piena regola. Sono quattro i cilindri “ammorbidenti” che assorbono l’urto, sono pensati appositamente per gli atterraggi d’emergenza sul suolo invece che in mare

Infatti i russi solevano atterrare sul suolo mentre gli americani hanno – giustamente – sempre preferito gli Oceani sia per sicurezza sia per la consistenza dell’acqua. La NASA continua nello sviluppo di tecnologie accessorie pur avendo spento il programma che avrebbe dovuto sostiuire la missione Shuttle ormai al capolinea.
 
Gli airbag non sono solo presi in considerazione come protezione in caso di urto su gomme, sono in progetto speciali sedili per aereo, sistemi di sicurezza per elicotteri, progetti fantasiosi come Safe Baloon oppure salvavita come quello per le valanghe.