Natale 2016

Come spostare app Android su scheda SD [FOTO]

Come spostare app Android su scheda SD [FOTO]
da in Android, Guide HiTech
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    Prima di spiegare come spostare app Android sulla scheda SD è necessario una breve escursione sul significato di SD e di memoria dei dispositivi Android. Le schede SD, acronimo di Secure Digital, sono memorie Flash standard che vengono utilizzate per memorizzare grandi moli di dati su dispositivi di piccoli formati come macchine fotografiche digitali, smartphone, tablet ed altri ancora. Con queste memorie si può andare ad ampliare le memorie interne di default di tali dispositivi in modo da poter aumentare il numero di file multimediali e di applicazioni disponibili. I dispositivi Android, come anche altri tipi di sistemi operativi, prevedono due tipi di memoria interna, una inglobata nell’hardware e l’altra accessibile da slot di memorie estraibili come appunto le SD.

    L’operazione di spostamento delle applicazioni da SD a memoria interna, ma anche quelle inverse, si rendono necessarie per far spazio a quelle applicazioni che sono progettate per lavorare esclusivamente sulle seconde, come ad esempio Whatsapp. Nel proseguimento di questo articolo vi mostreremo innanzitutto la procedura da effettuare tramite il pannello delle opzioni per poi segnalarvi un’applicazione che può essere di aiuto nella semplificazione del monitoraggio delle memorie.

    Schermata gestione applicazioni

    Per poter spostare sulla scheda SD le applicazioni installate nella memoria del telefono la procedura è molto semplice. Entriamo nel menù opzioni e selezioniamo la sezione ‘Gestisci Applicazioni’, selezioniamo poi dall’elenco l’applicazione che vogliamo spostare. Una volta aperte tutte le informazioni riguardanti la specifica app bisognerà cercare in basso a sinistra o in basso a destra un tasto con la scritta ‘Sposta in scheda SD’. A questo punto bisognerà cliccare il pulsante e la procedura sarà finita. Se il tasto non è presente significa che quell’app è già installata oppure che il software non prevede l’installazione su tale supporto. COME FORMATTARE UNA SCHEDA DI MEMORIA SD

    Schermata impostazioni

    Alcune applicazioni funzionano soltanto se installate sulla memoria interna di dispositivi come Galaxy S2, Galaxy Tab, Galaxy S3 ed S3 Mini, quindi a volte si rende necessaria la procedura inversa a quella del precedente paragrafo. Un esempio di tali applicazioni è Whatsapp. Immaginiamo che per errore abbiate installato il software sulla memoria SD e che quindi questo non riesca a funzionare come dovrebbe. A questo punto basterà andare ancora una volta nella sezione per la gestione delle applicazioni ed aprire la schermata delle informazioni. Cercate questa volta il pulsante ‘Sposta nella memoria del dispositivo’ e cliccatelo. L’applicazione verrà installata nella memoria interna e comincerà a funzionare correttamente.

    Opzioni memoria Android

    Alcuni dispositivi come Huawei Y300 oppure Galaxy Ace hanno delle memorie interne non molto grandi. Per questo motivo si puo’ rendere necessario un costante monitoraggio delle proporzioni dell’archiviazione tra SD e memoria interna. Per poter monitorare le condizioni delle due memorie e decidere se spostare app dall’una all’altra bisognerà andare nuovamente nella schermata delle opzioni e cliccare su ‘Memoria’ dal primo menù partendo dall’alto. Verrà aperta una schermata dove è possibile vedere tutti i dati relative allo spazio utilizzato ed allo spazio disponibile per entrambi i supporti. A quel punto potrete organizzare al meglio lo ‘storage’ delle vostre applicazioni in base alle vostre esigenze.

    App 2 SD Free, anteprima

    Esiste anche un’applicazione dedicata alla gestione della memoria e allo spostamento delle applicazioni Android su SD e si chiama App 2 SD. L’applicazione è completamente gratuita ed è scaricabile dallo store ufficiale di Android Play Google. Quest’applicazione ha la particolarità di rendere installabili su SD anche applicazioni che con il metodo standard non siamo riusciti a spostare a condizioni che sia stato effettuato il ‘root‘ del dispositivo. App 2 SD inoltre offre alcune funzioni interessanti per il monitoraggio della memoria in generale ed ha un’interfaccia colorata e molto semplice da usare. ANDROID ROOT, COME FARE E PERCHE’

    854

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI