Le 12 novità migliori di Android 5.0 Lollipop [FOTO]

Preso arriverà Android 5.0 Lollipop, la nuova versione. Quali sono le caratteristiche più importante dell'aggiornamento per smartphone e tablet Android? Abbiamo raccolto le 12 migliori novità.

da , il

    L’aggiornamento Android 5.0 Lollipop è la prossima grande novità in casa Google. La prossima versione sarà presto disponibile per i top di gamma come Samsung Galaxy S5 e HTC One M8, ma i primi saranno i proprietari Nexus 6 e Nexus 9 realizzati insieme, rispettivamente, a Motorola e HTC. Android Lollipop introduce il Material Design, un nuovo linguaggio grafico utilizzato dall’azienda di Mountain View per rinnovare la grafica del suo OS.

    Tap and Go

    Si tratta della nuova funzionalità di Android Lollipop che permette a due smartphone di sincronizzare applicazioni, impostazioni, sfondi. Tutto. Come funziona? Basta che due dispositivi con Android 5.0 Lollipop installato si tocchino tra loro grazie al chip NFC integrato. Una volta che i due terminali si sono riconosciuti, il “vecchio” telefono trasmetterà tutte le informazioni al “nuovo” telefono usando la connessione Bluetooth.

    OK, Google

    Una delle capacità dei Android 5.0 Lollipop è stata ispirata dalla linea Moto X di Motorola, a cui Nexus 6 tra l’altro si ispira. Anche quando il telefono è in standby, basterà pronunciare “OK Google” per richiamare le opzioni vocali del dispositivo. Da qui, e ancora senza toccare fisicamente il terminale, si potranno effettuare ricerche sul web oppure inviare messaggi o segnare dei promemoria. Questa funziona, comunque, richiederà un hardware adeguato e al momento è supportata ufficialmente solo da Nexus 6 e Nexus 9.

    Doppio tocco per svegliare il telefono

    Sebbene richieda, come le opzioni vocali aggiuntive di “OK Google”, un hardware più specifico, è possibile risvegliare il telefono con Android Lollipop senza usare il tasto fisico ma toccando rapidamente due volte lo schermo. Questa funzione funziona sia su tablet che su smartphone.

    Ambient Display

    Simile alla funzione Glance disponibile sui Nokia Lumia (ormai Microsoft Lumia), la funzionalità Ambient Display permette di sapere se ci sono notifiche sul dispositivo senza doverlo sbloccare. Al momento questa caratteristica è stata confermata solo su Nexus 6 poiché è necessario uno schermo OLED, dotati di “memoria” visiva. In poche parole, usando Ambient Display il terminale presenterà in bianco e nero le stesse informazioni normalmente a disposizione dalla schermata di blocco.

    Sblocco con il volto

    Una delle possibilità di sblocco di Android prevede l’uso del volto e del riconoscimento facciale. In pratica, questa funzione è sempre stata abbastanza lenta e gli utenti hanno preferito altri metodi più tradizionali come il PIN. Con Android 5.0 Lollipop, la modalità di riconoscimento facciale per sbloccare il dispositivo è stata migliorata. In pratica, sfruttando un’altra novità legata alle notifiche dalla schermata di blocco, il riconoscimento facciale avviene in background mentre l’utente sta già usando il telefono superficialmente e gestendo le notifiche; dopo qualche secondo, il dispositivo avrà riconosciuto con successo (si spera) l’utente.

    Notifiche dalla schermata di blocco

    Anche con Android Lollipop sarà possibile gestire le notifiche dalla schermata di blocco. Da questa schermata, saranno disponibili tutti i tradizionali controlli assegnati al centro notifiche: rispondere rapidamente alle e-mail o archiviare, espandere le notifiche e le informazioni incluse e altro ancora. Inoltre, l’utente potrà impostare alcune applicazioni affinché non mostrino tutti i contenuti nelle notifiche.

    Modalità priorità

    La modalità priorità di Android Lollipop funziona come Non disturbare su iOS o Quiet Hours di Windows Phone 8.1 (negli Stati Uniti almeno): impedisce alle applicazioni di far suonare il telefono. L’utente può personalizzare l’opzione: impostare un tempo limitato, scegliere quali app verrano “zittite” e quali invece potranno comunque svegliare il telefono oppure impedire qualsiasi suono, anche le sveglie.

    Modalità ospite

    La modalità ospite in Android Lollipop offre a un utente esterno un spazio pulito al cui interno usare il dispositivo. Questa modalità è disponibile sia per smartphone che per tablet. L’ospite può anche accedere ai suoi account personali, e-mail e social network, per esempio.

    PIN per le app

    Un po’ come Modalità ospite, usare il PIN per le applicazioni è utile quando il dispositivo viene usato da un utente terzo. Questa, in particolare, è una funzione di Android Lollipop pensata per un genitore che condivide il proprio smartphone o tablet con il figlio piccolo che usa il dispositivo per giocare. Digitando un PIN prima di aprire un’applicazione, questa non potrà essere chiusa senza digitare il precedente PIN.

    Miglioramenti alle Impostazioni Rapide

    Sono state migliorate le Impostazioni Rapide in Android Lollipop. Ad esempio, con un doppio swype verso il basso si accede alla seconda pagina delle Impostazioni Rapide anziché uno swype e un tocco come Android 4.4 KitKat. Inoltre, la luminosità automatica funzionerà da qualsiasi livello, ossia anche quando l’utente ha precedentemente impostato la luminosità manualmente. Anche le impostazioni del volume sono state migliorate e la modalità priorità di cui abbiamo parlato sopra sarà accessibile anche da questo elemento.

    Overview

    Overview è il nuovo nome con cui viene identificata la schermata del multitasking in Android Lollipop. La funzionalità più importante riguarda le schede multiple per singola applicazione. L’esempio più chiaro riguarda le e-mail: mentre sto digitando una nuova mail posso accedere all’elenco della Posta in arrivo dal menu dell’Overview senza dover tornare indietro nella pagina che sto usando.

    Material Design

    Il Material Design è il linguaggio grafico utilizzato da Google per rinnovare l’interfaccia e le icone di Android Lollipop, dai numeri nella Rubrica fino alle varie icone presenti nella Home.