Natale 2016

Le 7 sviluppatrici di videogiochi più famose

Le 7 sviluppatrici di videogiochi più famose
da in Videogiochi
Ultimo aggiornamento: Venerdì 29/04/2016 18:34

    programmatrici videogame

    C’è da ammetterlo: nel mondo dei video game il gentil sesso è poco rappresentato, soprattutto quando si tratta di sviluppatori. Questo tuttavia non vuol dire che le donne siano totalmente assenti da questo mondo, anzi. Andiamo a scoprire chi sono le 7 programmatrici di videogame più famose.

    Con la sua laurea in ingegneria elettrica, Corinne Yu è alla base del famoso King’s Quest ed è da sempre affascinata dal mondo del 3D, tecnica grazie alla quale ha sviluppato Spec Ops. La ricordiamo anche per Anachronox, Brothers in Arms, Borderlands, Halo e, ultimamente, lavora anche su Naughty Dog.

    Chi non conosce Angry Birds? Quasi tutti ci hanno giocano almeno una volta, ma sono in pochi a conoscere Angry Birds Stella e Angry Birds Transformer, due varianti ideate da Blanca Juti. Questa programmatrice è arrivata nella ditta produttrice finlandese Rovio per cercare di aggiustare il tiro dopo il declino del videogioco famoso che ha avuto vita breve.

    Kellee Santiago ha pensato bene di progettare un videogioco in collaborazione con un suo collega di università, Cloud. Racconta la storia di un bambino ricoverato che vorrebbe volare tra le nuvole. Questa trama è piaciuta così tanto a Thatgamecompany da assumere la donna piena di talento come presidente del gruppo. Santiago ha firmato giochi come Flow, Flower e Journey. Nel 2013 fa parte del progetto Ouya, piccola console a basso costo, che si basa su Android.

    Carol Shaw chiama il suo primo gioco Polo, anche se non fu mai pubblicato. Lavorò per Atari dove progettò il famoso 3D Tic-Tac-Toe. In seguito venne assunta da Activision dove progettò River Raid, il suo best seller.

    Il primo gioco di Roberta Williams fu Mistery House, videogioco che diede poi la luce a Sierra On-Line. Williams è famosa anche per Phantasmagoria e King’s Quest.

    Brenda Romero si interessò al mondo dei videogiochi sin dalla più tenera età, passione che la portò a diventare ben presto responsabile di Wizardry. Di lei ricordiamo ance Jagged Alliance e Realms of Arkania. Lavorò anche per Atari, dove fece nascere Dungeons & Dragons e poi a Cyberlore Studios, nel quale progettò Playboy: The Mansion.

    Jade Raymond ha lavorato prima da Sony e poi da Electronic Arts. Tra le sue creazioni ricordiamo The Sims Online. Non vi dice niente? E se vi dicessimo che dietro Assassin’s Creed e Watchdogs c’è anche qui il suo zampino? Kingdom Rush Origins in download per iOS e Android

    581

    Natale 2016

    ARTICOLI CORRELATI