Samsung Galaxy S6 vs Galaxy Note 4: confronto in famiglia

Sono i due top di gamma: Galaxy S6 come smartphone e Galaxy Note 4 come phablet. Il secondo è "vecchio" rispetto all'ultimissimo arrivato, ma può ancora insegnargli alcune cose a livello software.

da , il

    Qual è il miglior smartphone tra Samsung Galaxy S6 e Samsung Galaxy Note 4? Andiamo a scoprirlo in questo approfondimento che è un po’ come una lotta in famiglia tra i due capoclasse della gamma Galaxy S e Galaxy Note. Il primo è stato svelato solamente ieri sera al Mobile World Congress, il secondo a IFA di Berlino. Concentriamoci su scheda tecnica e caratteristiche, funzionalità e software/hardware. Cliccate nelle successive pagine per il confronto.

    Schermo

    Pur condividendo la stessa risoluzione di 2560 x 1440, i due pannelli usati sono diversi: lo schermo del Galaxy S6 ha una diagonale di 5,1″ mentre quella del Galaxy Note 4 è un 5,7″. Differenze che si sentono soprattutto sulle dimensioni: 143,4 x 70,5 per il primo e 153,5 x 78,6 per il secondo, meno portatile ma più adatto alla scrittura dei testi e alla lettura.

    Processore

    Galaxy S6 abbandona (per il momento) Qualcomm e preferisce una soluzione “in house”: il suo processore Exynos 7420, octa-core con architettura big.LITTLE di ARM. Una soluzione più performante rispetto al già ottimo Snapdragon 805 quad-core da 2,7 GHz integrato nel Galaxy Note 4. Due ottimi processori

    RAM

    3 GB di RAM in entrambi i casi sia per Galaxy S6 che per Galaxy Note 4.

    Memoria interna

    Samsung ha cambiato politica: via lo slot per le microSD nel Galaxy S6. Ciò significa che verranno commercializzate tre edizioni a differenza memoria interna: 32, 64 o 128 GB. Galaxy Note 4, invece, adotta sia 32 GB di memoria interna che uno slot per espandere lo spazio di archiviazione per ulteriori 128 GB. Più comodo e versatile.

    Fotocamera

    Samsung ha introdotto una serie di migliorie sia hardware che software nel Galaxy S6 che dovrebbero, il condizionale è obbligatorio, incrementare la qualità delle foto scattate. Galaxy Note 4 rimane un ottimo punto di riferimento, forte di un sensore CMOS da 16 MP con doppio flash LED e stabilizzatore ottico. Probabilmente Galaxy S6 integra lo stesso sensore, ma alcune scelte software dovrebbero permettere scatti più rapidi e migliori in condizioni di bassa luminosità.

    Batteria

    Più spazio significa una batteria più capiente. Il Galaxy Note 4 rimane il top per i 3.220 mAh che integra nella scocca ed è removibile. Cosa che Samsung ha deciso di non protrarre nel Galaxy S6 scegliendo invece un’unità da 2.550 mAh non removibile. In entrambi i casi, la singola giornata con un uso misto è assicurata.

    Sistema operativo e interfaccia

    La nuova TouchWiz del Galaxy S6 è più leggera: meno app, meno opzioni per un’esperienza più fluida. La TouchWiz del Galaxy Note 4, pensata per sfruttare la S-Pen integrata, è il marchio di fabbrica nonché punto di ispirazione per gli altri produttori e ci sentiamo di premiarla rispetto all’interfaccia 2015 di Samsung. Android 5.0 è preinstallato su Galaxy S6 ma il Galaxy Note 4 in Italia è stato aggiornato all’ultima versione.

    Prezzo

    Infine, il pezzo. Samsung non ha divulgato i dettagli precisi, ma è probabile che la versione da 32 GB costerà non meno di 729 euro forse anche 749 euro. Lo stesso del lancio del Galaxy Note 4, ma i mesi di differenza di sentiranno: online il phablet può essere acquistato a 649 euro su Amazon.it e 529 euro su GliStockisti.