Samsung Galaxy S6: i 5 difetti e le soluzioni

Samsung Galaxy S6: i 5 difetti e le soluzioni
da in Guide HiTech, Mobile, Samsung
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    5 difetti e soluzione del Galaxy S6

    Il Galaxy S6 è il meglio di quanto può offrire Samsung: schermo Quad-HD, processore octa-core proprietario. Ciò non significa che sia esente da difetti minimi, magari quelli che fanno la differenza nell’utilizzo quotidiano: la batteria non è rimovibile, non c’è uno slot per l’espansione della memoria, non è resistente all’acqua; inoltre, Samsung ha escluso sia la connettività MHL che l’USB On The Go, presente nel Galaxy S5. Vediamo i 5 difetti e le soluzioni.

    Come sappiamo, a differenza dei precedenti top di gamma Galaxy S, quest’anno Samsung ha preferito adottare una strategia cara ad Apple: tre versioni con capienza crescente prive dell’espansione della memoria tramite microSD. Come risolvere? Non bisogna per forza acquistare un costoso Galaxy S6 da 64 GB (849 euro) per avere a disposizione più spazio. Ad esempio, potete sfruttare lo spazio su Google Drive e OneDrive, entrambi preinstallati, per usare il cloud per archiviare le foto, i video più leggeri, la musica e i documenti: risparmierete spazio e i vostri dati principali saranno disponibili su ogni dispositivi. Potete anche acquistare un riproduttore wireless, che permette di usare in streaming i dati contenuti in esso tramite il Wi-Fi, che può costare 100 euro con 32 GB di spazio ulteriormente espandibile tramite microSD.

    Altra differenza rispetto a Galaxy S5 e Galaxy Note 4: la batteria integrata non è rimovibile. Ciò significa che non potrete portare con voi una batteria a piena carica di scorta da inserire al momento opportuno. Per ovviare a questo problema esistono varie opzioni. Ad esempio, fare affidamento su batterie esterne tramite cui ricaricare il Galaxy S6 strada facendo, vendute anche ufficialmente da Samsung. Esistono inoltre soluzione come il Morphie’s Juice Pack, ossia custodia che oltre a proteggere lo smartphone da eventuali cadute lo ricaricano.

    Sebbene Galaxy S6 non soffra di idrofobia, non è resistente all’acqua come un Galaxy S5 Active. Probabilmente nel corso dell’anno arriverà un’edizione apposita, Galaxy S6 Active, ma nell’attesa potete comunque fare vostra una custodia protettiva che vi permetta di usare il telefono fino a 2 m di profondità.

    Galaxy S6 non integra la connettività MHL (Mobile High-Definition Link) che permette di proiettare lo schermo tramite un cavo microHDMI. Si può sopperire a questa assenza con una chiavetta Chromecast, disponibile in Italia a circa 35 euro, che permette di trasferire dati video usando una rete wireless. Allo stesso modo, anche un Nexus Player (99 euro) può essere utile per trasmettere in streaming giochi, foto e video oltre alla musica.

    Sembra che anche l’USB On The Go sia stato escluso dal Galaxy S6: né chiavette né tastiere possono essere connesse via cavo. Esistono sempre soluzioni alternative. Per le tastiere si può acquistarne una con connettività Bluetooth. Nel caso delle chiavette, esistono hub con porte multiple, SanDisk o Kingston ad esempio, che con poche decine di euro permettono di trasmettere in streaming i dati da una chiavetta USB.

    569

    ARTICOLI CORRELATI