Trasformare PC e Mac in una console per videogiochi retro

Trasformare PC e Mac in una console per videogiochi retro
da in Computer, Guide HiTech, Videogiochi
Ultimo aggiornamento: Martedì 31/05/2016 10:25

    Trasformare il PC in console retro

    Se siete dei nostalgici dei videogame di altri tempi, quando Atari era ancora un nome noto ai più, potreste considerare l’idea di trasformare PC e Mac in una console per vecchi videogiochi. Sono tante le modalità di emulazioni disponibili su internet, come Mame32 per i giochi da sala oppure AtariAge e Micro64 per le vecchie console. Nel caso foste disposti a spendere anche qualche extra, al prezzo di 65 esiste un adattatore chiamato Retrode che permette di usare vecchie cartucce e pad.

    La base sono gli emulatori. Sia per Windows che per Mac OS X ne esistono di molti tipi: DOSBox, ad esempio, è uno dei più celebri e diffusi quando si tratta di Windows e permette di rigiocare vecchi videogiochi sviluppati per altrettanto vecchie versioni del sistema operativo di Microsoft che non sono più compatibili con Windows 8 e 8.1. È anche quello meno adatto ai non esperti poiché bisogna avere una conoscenza base del prompt dei comandi, da cui impostare la posizione dei file, etc. Un’altra opzione particolarmente diffusa è il MAME32, grazie a cui si potrà usare un vastissimo archivio di giochi da sala: Metal Slug, Virtua Tennis, Cadillac & Dinosaurs, Alien Storm, Space Invaders e tantissimi altri. L’installazione è molto rapida e online si possono trovare archivi già pronti con al loro interno migliaia di ROM. Esistono emulatori anche per mobile, come iDOS per iPhone e iPad che integra giochi come Duke Nukem I e II oppure Wolfenstein 3D di id Software.

    Se siete invece nostalgici delle vecchie console, allora dovrete rivolgervi ad altri lidi. Per esempio, gli affezionati Atari potranno usare Hatari, compatibile con Linux, Mac OS X e Windows, AtariAge oppure Emuparadise. Per lo ZX Spectrum esistono zxspectrum4, Spectaculator e Fuse ZX Spectrum Emulator. Continuiamo: per Commodore 64, potete usare come emulatore uno fra CCS64, Zzap64, VICE e Micro64. Come sito di ROM legali, potete visitare CoolROM. Ricordiamo, infatti, che usare una ROM di un gioco di cui non si possiede la versione fisica è considerato illegale. Un altro sito utile è ROM World.

    Nel caso cerchiate un gioco molto raro, la cui ROM è di difficile scoperta, potete usare un adattatore come Retrode, che permette sia di usare vecchie cartucce che vecchi controller. Sono supportati varie console: SNES, Nintendo 64 e SEGA Mega Drive, ad esempio. Potrete riusare quel vecchio pad impolverato per giocare al PC; se ne possono collegare fino a 4 e ciò significa multigiocatore vecchio stile. L’adattatore si connette al computer tramite USB. Per giocare, comunque, avrete comunque bisogno di un emulatore sul PC, un software a cui far riconoscere la cartuccia. Costa 65 euro e pesa 220 g.

    494

    ARTICOLI CORRELATI