Samantha Cristoforetti ritorna sulla Terra

Samantha Cristoforetti è la prima donna italiana nello spazio e ora è impegnata a bordo della Souyz nel rientro dalla Stazione Spaziale Internazionale che l'ha ospitata per 200 giorni

da , il

    Samantha Cristoforetti è pronta a ritornare sulla Terra: è già a bordo della Soyuz che ha lasciato la Stazione Spaziale Internazionale per atterrare fra un’ora e mezza circa. L’evento è in diretta streaming su NASA TV (vedi pagina successiva), ESA e AstronautiCAST oltre che, grazie alla Rai, su Rainews24 e Rainews.it. Con una velocità che toccherà i 27.400km/h, la navicella entrerà nell’atmosfera in Iraq intorno alle 15.20 e atterrerà in Kazakistan verso le 15.45.

    DIRETTA VIDEO STREAMING

    Sanremo: l’intervista dallo spazio, chi è @astrosamantha

    Samantha Cristoforetti è pronta al collegamento in diretta dalla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale in occasione del Festival di Sanremo 2014. Chi è @astrosamantha? È la prima donna italiana a volare nello spazio: partita il 23 novembre 2014, ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale a bordo della navetta russa Soyuz e là rimarrà per un totale di sei mesi. Samantha è capitano dell’Aeronautica Militare ed è nata nel 1977 a Milano: il suo reclutamento è stato reso ufficiale dal comunicato stampa diramato dall’Esa (Agenzia Spaziale Europea) e ovviamente dell’Asi (Agenzia Spaziale Italiana) nel 2002. Farà parte del corpo astronauti che, in collaborazione con l’agenzia spaziale americana NASA, continueranno il progetto di ampliamento e di sperimentazione a bordo della ISS. Ecco come seguire la sua avventura sul blog, su Facebook, Twitter, Flickr e altre risorse.

    Come seguire Samantha

    Come seguire Samantha online? Ecco un po’ di risorse:

    L’annuncio

    C’era grande soddisfazione nell’ambiente spaziale italiano dopo l’annuncio della qualifica raggiunta da Samantha Cristoforetti che era già peraltro da tempo inserita nel corpo astronauti in partenza per lo spazio. La milanese classe 1977 ha superato tutti i test, i duri addestramenti psicofisici e aveva così soddisfatto le richieste per poter diventare ufficialmente un’astronauta prossima ventura. La decisione è stata presa a luglio 2012: sarebbe salita a bordo della Soyuz nel novembre del 2014 per una missione piuttosto lunga, non meno di sei mesi proprio come il celebre Paolo Nespoli l’anno scorso. E ieri l’avventura è iniziata.

    Chi è Samantha Cristoforetti

    Samantha Cristoforetti aveva subito dichiarato “È una grandissima gioia, il sogno è quello di poter compiere una passeggiata nello spazio con un’attività extraveicolare, sarebbe il coronamento di tutti questi anni di duro studio, lavoro e addestramento“. Il capitano dell’Aeronautica Militare, è la settima italiana nello spazio e la prima donna del Bel Paese a indossare la tuta spaziale. Fa parte della missione organizzata dall’Esa, l’Agenzia spaziale europea, insieme all’Agenzia spaziale italiana (Asi) e la Nasa. La partenza è ovviamente avvenuta dal Cosmodromo di Baikonur.

    Le qualifiche

    La scelta non è avvenuta per caso visto che seppure giovane, Samantha è dotata di un ricco e qualificato curriculum che comprende la laurea in Ingegneria Meccanica e Scienze Aeronautiche a pieni voti, la specializzazione per piloti militari a Wichita Falls in Texas, attività con il 61esimo stormo di Lecce, il 32esimo stormo di Amendola e il 51esimo stormo di Istrana e abilitazione a volare con modelli come SF-260, T-37, T-38, MB-339A e AM-X. Ovviamente il suo compito non si limiterà a quello del pilotaggio ma anche alla sperimentazione scientifica. Attualmente è la quarta astronauta italiana operativa visto che oltre a Paolo Nespoli (leggi e guarda la nostra intervista e videointervista) e Roberto Vittori c’è anche Luca Parmitano, che l’ha preceduta in orbita.