Aggiornamento Android 6.0 Nexus 5, 6, 7 e 9: la data ufficiale

Aggiornamento Android 6.0 Nexus 5, 6, 7 e 9: la data ufficiale
da in Android, Mobile, Nexus
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30/09/2015 12:03

    Android 6.0 Marshmallow Nexus

    I passati smartphone della gamma Nexus ossia Nexus 5, Nexus 6, Nexus 7 del 2013 e Nexus 9 sono pronti a ricevere l’aggiornamento al sistema operativo Android 6.0 Marshmallow che è in programma lunedì prossimo 5 ottobre. Sarà un update molto importante, che farà migliorare in modo netto i dispositivi aumentando ad esempio l’autonomia della batteria e apportando migliorie a livello multimediale e di produttività. Nelle prossime pagine andiamo a scoprire quando e come si potrà aggiornare e quali sono le novità che saranno apportate.

    Sono cinque i dispositivi della gamma Nexus che Google aggiornerà direttamente e senza passare dal via il prossimo lunedì 5 ottobre. Si tratta dei due smartphone ossia Nexus 5 e Nexus 6, il primo è il glorioso e amatissimo best-seller ancora molto attuale, il secondo è il primo phablet con ampia diagonale. Nexus 7 è il tablet del 2013 che è ancora molto utilizzato e Nexus 9 e l’altra tavoletta con diagonale più consistente. Infine, c’è anche Nexus Player che si occupa della multimedialità. Come si può notare, niente Nexus 4.

    Come fare per aggiornare i nuovi Nexus? Prima di tutto sarà necessario aspettare il 5 ottobre perché prima sarà impossibile avere l’update in anteprima. In secondo luogo si dovrà attendere la notifica che giungerà automaticamente. Certo, si può controllare manualmente andando su Impostazioni, Info su questo telefono e Aggiornamenti di sistema, ma difficilmente non si riceverà la notifica. Servirà avere la batteria bella carica / collegata alla presa di corrente e se lo spazio in memoria non è sufficiente consigliamo di usare più profondamente Google Photo per un backup delle immagini del telefonino cancellando quelle sulla memoria fisica.

    Quali sono le novità del nuovo aggiornamento di sistema? L’autonomia dovrebbe migliorare in modo sensibile fino al 30% in più a schermo spento grazie alla nuova gestione energetica. Si potranno revocare o concedere i permessi ad ogni singola app. Si potranno utilizzare le schede SD come memoria interna dunque anche per futuri aggiornamenti (peccato che i Nexus anche nuovi non abbiano questo componente), c’è il backup automatico delle applicazioni compresi i dati, il supporto nativo ai contenuti in 4K e dei lettori di impronte digitali, vengono modificate alcune interfacce e icone e si migliora l’esperienza generale con correzioni di bug, nuove animazioni e maggiore fluidità.

    453

    ARTICOLI CORRELATI