iPhone 7 parte da 32GB, rumors su prezzo e scheda

iPhone 7 parte da 32GB, rumors su prezzo e scheda
da in Apple, iPhone, Smartphone

    iPhone 7 memoria

    Il nuovo iPhone 7 dice addio al taglio minimo di memoria da 16GB e sarà in uscita con al peggio 32GB di spazio di archiviazione interna. Una mossa necessaria visti gli ingenti e sempre più esigenti aggiornamenti di sistema e l’inevitabile “cascina” dove archiviare musica, video, foto e documenti, data l’impossibilità di ampliare la memoria via microSD. Il nuovo melafonino sarà poi disponibile anche con un hardware che si appoggerà a 64GB o 128GB, mentre il fratello 7 Plus si spingerà fino a 256GB. La scheda tecnica parla anche di Wi-Fi e 4G migliorati così come le fotocamere e i processori. Diamo un’occhiata a tutti i rumors, compresi quelli sul prezzo, dopo il salto.

    Cuffie EarPod iPhone 7

    Arrivano le immagini rubate (?) di quelle che dovrebbero essere le nuove cuffiette EarPods Lightning del prossimo iPhone 7 che dovrebbe fare a meno del jack da 3.5 mm in funzione del solo ingresso per connettore Lightning così da avere uno spessore più risicato ancora. Questo rumor andrebbe dunque a confermare quanto di buono suggerito nei mesi scorsi (vedi prossime pagine). Sarebbe una vera rivoluzione visto che questo standard è rimasto praticamente immutato dagli anni ’70. Nelle prossime pagine, tutti i dettagli sul nuovo terminale, con le info preliminari su prezzo e scheda tecnica. Dovrebbe essere in uscita con iPhone 7 Pro e iPhone 7 Plus.

    iPhone 7 Rose Gold

    Appare una nuova foto paparazzata sul futuro iPhone 7 versione standard, che – a quanto pare – sarà disponibile anche nella colorazione rose gold e punterà du un design davvero molto lineare sul retro. Per certi versi ricorda da vicino la generazione precedente, ma non bisogna farsi “tradire” dalla mancanza del modulo fotografico che non sembra installato, perché dovrebbe esserci un anello che sborda leggermente dal piano del back cover. La configurazione doppia fotocamera sarà montata solamente sul terminale superiore Plus (e magari anche su un fantomatico Pro o Plus Premium?)? E che dire del connettore 3-dot Smart Connector? Nelle prossime pagine facciamo un riepilogo di tutte le voci ultime arrivate.

    Batteria iPhone 7

    Ancora aggiornamenti su iPhone 7 che uscirà allo scoperto nel corso del prossimo autunno sul mercato in tutto il mondo. Sembra che la batteria sarà migliorata leggermente con una potenza che salirà a 7.04Wh, contro i 6.61Wh attuali di iPhone 6S e una capienza che da 1715mAh arriverà a 1735mAh: poca roba sulla carta, ma nella pratica – anche con consumi ottimizzati da componenti più evoluti – si dovrebbe guadagnare qualche ora di autonomia. Miglioramenti anche per iPhone 7 Plus che salirebbe a 2810mAh dagli attuali 2750mAh. Infine, una dichiarazione di Tim Cook che durante un’ospitata da Mad Money della CNBC ha affermato che il nuovo melafonino vi darà cose delle quali oggi non sapete di avere bisogno e di cui non potrete fare più a meno. Molti l’hanno presa come un tonfo strategico significativo, dato che sminuisce i prodotti di Apple attualmente in vendita. Oltre che di creare un’aspettativa gigantesca che, se non sarà soddisfatta, saranno guai. Scopriamo tutti i dettagli su scheda tecnica, uscita e prezzo oltre che alcune foto rubate.

    iPhone 7 Dual Camera

    iPhone 7 non avrà la dual camera, ma questo non significa che questo componente non sarà prerogativa dei nuovi melafonini: sarà infatti montato solamente nel modello iPhone 7 Plus da 5.5 pollici, che si differenzierà da quello minore per questa feature premium. A pronunciare questo vaticinio è un analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, che finora non ha mai parlato a caso e anzi ci ha preso assai. Apple avrebbe dunque intenzione di fornire della “incredibile” (a detta dello stesso analista) tecnologia solo il Plus, mentre quello da 4.7 pollici – che avrà maggiore risoluzione rispetto all’attuale 750×1334 pixel – avrà una normale fotocamera singola. Non è chiaro se quantomeno la stabilizzazione ottica OIS (Optical Image Stabilization) sarà anche solo per il 7 Plus. Diamo una lettura a tutte le altre informazioni e anticipazioni su scheda tecnica e prezzo, oltre a dare uno sguardo alle “foto rubate“.

    iPhone 7 doppia fotocamera

    iPhone 7 ancora al centro dei rumors del mondo tecnologico: il nuovo melafonino è protagonista di questa discussa foto “rubata” pubblicata dal portale francese Nowhereelse.fr che mostrerebbe la scocca. Si nota la scomparsa delle bande antenna, una fotocamera più imponente e con doppio posto per il sensore dual (vedi anche prossima pagina per un rumors su un’altra immagine che ritrarrebbe questo componente). Sembra confermata anche l’assenza del jack da 3.5 mm. Andiamo a scoprire anche tutte le altre informazioni su scheda tecnica e prezzo in arrivo.

    iPhone 7 vs iPhone 6

    Ecco invece l’immagine con il modulo probabile che sarà montato a bordo dello smartphone Apple di futura generazione. Sarà doppio, per funzionalità stile LG G5. Sarà presente anche su iPhone 7 Plus.

    iPhone 7 rendering 3D

    Non si smette di parlare di iPhone 7 a circa sei mesi dall’uscita del melafonino che dovrebbe contare su una scheda tecnica, estetica e funzionalità nettamente migliorate a fronte di un prezzo sempre in linea con le generazioni precedenti. L’ultima voce riprende la possibilità che venga integrato il nuovo modem XMM 7360 LTE per navigare velocissimi sulle reti 4G cat. 10 per 450Mbps in download e 100Mbps in upload preferendolo alle soluzioni di Qualcomm come l’attuale MDM9635 LTE che si può trovare su Apple iPhone 6s e Apple iPhone 6s Plus con prestazioni nettamente inferiori di 300Mbps down e 50Mbps up. Intanto c’è fermento alla Foxconn, l’azienda manifatturiera cinese che assembla il melafonino e che è anche impegnata su altri fronti come la nuova console Nintendo NX e non solo con le tre versioni di iPhone 7, che dovrebbe uscire anche come iPhone 7 Plus e iPhone 7 Pro rispettivamente phablet e premium. Leggiamo le altre voci.

    iPhone 7 wireless charging

    Ancora voci su iPhone 7: l’ultimo rumor riguarda la scheda tecnica del nuovo melafonino in uscita nel 2016 che verosimilmente sarà in grado di ricaricare la batteria wireless ossia senza fili tramite un sistema a induzione. Questa innovazione renderà più semplice e veloce la procedura per fare il pieno di energia. Lato audio, si parla di una collaborazione con la società Cirrus Logic, per una più profonda rimozione del rumore di fondo sia in riproduzione audio dal dispositivo sia attraverso accessori. Infine, non smette di circolare la doppia voce su una scocca waterproof e sull’assenza dell’ingresso da 3.5 mm con la sola porta Lightning a disposizione. Troviamo tutto nelle prossime pagine.

    iPhone 7 concept Apple

    Le ultime voci su iPhone 7, in uscita nell’autunno 2016 con un prezzo verosimilmente in linea con i modelli precedenti, si concentrano ancora una volta sulla composizione hardware della scheda tecnica. Più precisamente sul display, che sarà sempre da 4.7 pollici a risoluzione 750×1334 pixel e densità 326ppi, ma con una novità sostanziale come la tecnologia 3D Touch multiplo per poter sfruttare la tridimensionalità e profondità del tocco anche con più dita contemporaneamente sullo schermo. Inoltre, dovrebbe fare il proprio debutto la porta universale USB-C veloce. Scopriamone di più nelle prossime pagine, con tutte le anticipazioni e i rumors.

    iPhone 6s cuffie

    iPhone 7 potrebbe fare a meno del jack cuffie da 3.5 mm per portare la sottigliezza a livelli ancora più incredibili. Il nuovo melafonino potrebbe optare per la porta Lightning oppure per collegamenti senza fili Bluetooth, ad ogni modo farebbe a meno dell’analogico per premiare la soluzione digitale per il modello in uscita nel 2016 con una scheda tecnica decisamente migliorata e un prezzo in linea con il 2015. Peraltro questa voce potrebbe dare una notevole scossa al mercato degli accessori dato che diventerebbero improvvisamente inutilizzabili quelli prodotti finora e compatibili con gli altri smartphone/tablet. A tutto vantaggio di Beats Audio, di proprietà Apple, che si presenterebbe da subito pronta all’appello.

    Waterproof iphone 7

    iPhone 7 potrebbe avere una scocca waterproof dunque resistente all’acqua: i nuovi rumors sullo smartphone di Apple si concentrano su estetica e design suggerendo questa soluzione. Tuttavia, la fonte dell’indiscrezione (TrendForce.com) si sbilancia anche in merito alle caratteristiche della scheda tecnica con la possibilità che la Ram possa raggiungere i 3GB totali. Non che l’attuale Ram limiti le performance di un dispositivo ben ottimizzato, ma più potenza non fa certo dispiacere. Nelle prossime pagine tutte le voci anche sul prezzo e altri componenti.

    iPhone 7 Intel

    Apple già al lavoro febbrile su iPhone 7 che sarà in uscita in autunno 2016 con un componente molto interessante come il chip Intel LTE che potrebbe valere da “prova generale” per il produttore americano che rischia di diventare il produttore del processore principale scalzando in un primo momento Samsung (già dato sulla porta) e poi TSMC. Sarebbero già mille le persone al lavoro sulla progettazione del modem Intel 7360 LTE che potrebbe essere dedicato a iPhone 7 e, se il successo sarà ottenuto, potrebbe garantire a Intel la commissione dei processori Apple Ax futuri, magari con un processo produttivo a 10 nanometri. Intanto, emergono nuove informazioni sulla scheda tecnica e sul prezzo dei nuovi melafonini, scopriamoli nelle prossime pagine.

    Apple iPhone 7

    Il nuovo iPhone 7 di Apple, che sarà in uscita l’anno prossimo, potrebbe avere una scocca molto particolare completamente waterproof per non temere alcuna immersione in acqua. A pochi giorni dal debutto in in commercio di Apple iPhone 6s e Apple iPhone 6s Plus, con il loro alluminio serie 7000 il nuovo melafonino dovrebbe alzare il livello e anche premiare la resistenza all’acqua, che è chiesta a gran voce non tanto per usarlo in modo subacqueo ma per evitare di danneggiarlo. Altre voci sulla scheda tecnica parlano anche di funzione dual sim, ma è più difficile, tutti gli altri rumors nella prossima pagina.

    iPhone 7

    iPhone 7 sarà in uscita nel 2016 accompagnato da iPhone 7 Plus e avrà a bordo il nuovo processore Apple A10. Nemmeno il tempo di riprendersi dalla presentazione di iPhone 6S e iPhone 6S Plus che già si pensa al prossimo modello, ma d’altra parte è vero che le società hitech lavorano sempre in anticipo se non di uno di due anni. I nuovi melafonini si avvarrebbero del componente fornito dalla TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company), che poi è la più grande fabbrica indipendente di conduttori al mondo. Il cervello del nuovo smartphone avrebbe un processo produttivo a 16nm e architettura InFO (Integrated Fan Out). Aspettiamoci un altro anno pieno di rumors e leggiamo gli altri.

    iPhone 7 lenti

    Ci sono sempre più voci su una possibile triplice versione di iPhone 7: il nuovo melafonino di Apple si potrebbe vedere dal prossimo autunno nella sua versione standard da 4.7 pollici di diagonale, in quella Plus da 5.5 e, a sorpresa (quantomeno ascoltando voci di corridoio cinesi) anche in quella Mini da 4 pollici. Sarebbe proprio in questo modello più compatto il passo evolutivo più netto in termini di design perché si andrebbe a provare un’estetica tutta nuova. Scopriamo gli altri rumors.

    Ebbene si, signori, si inizia già a parlare di iPhone 7 ossia del nuovo smartphone che Apple potrebbe presentare nel 2016 andando a seguire le presentazioni di iPhone 6S, dato che negli anni dispari c’è sempre l’aggiunta della “S”, e iPhone 6s Plus. Ovviamente è ancora troppo presto per mostrare foto rubate, per elencare la scheda tecnica completa con tutte le caratteristiche oltre che ipotizzare un prezzo, tuttavia arrivano le prime indiscrezioni che si concentrano sulla fotocamera, che potrebbe avere una qualità da reflex. Scopriamone di più.

    Apple è vicina all’acquisto della società israeliana LinX Computational Imaging per 20 milioni di dollari per poter andare a integrare un sensore di altissima qualità, addirittura che viene paragonata a quella di una reflex, con tutte le dovute precauzioni del caso visto che associare una macchina fotografica professionale a uno smartphone è quasi eresia. Ad ogni modo, potrà utilizzare non solo il componente di nuova generazione, ma anche un processore grafico e algoritmi che andranno a processare le immagini in modo innovativo.

    Da una fonte molto affidabile come il blogger John Gruber che è intervenuto durante il The Talk Show andando a spiegare che molto probabilmente il nuovo melafonino includerà una fotocamera rivoluzionaria, con uno speciale sistema a doppia lente per qualità di immagini paragonabile a una reflex.. Gruber ha affermato che “Ho sentito che si sta lavorando sulla fotocamera che farebbe il più grande salto evolutivo di sempre. Non so bene cosa questo significhi, ma si dice che possa montare uno speciale e particolare sistema a doppia lente per il sensore posteriore per poter scattare foto di qualità DSLR“. Cosa significa questa esternazione così sibillina e al tempo stesso così poco chiara e specifica, che peraltro lo stesso blogger ha definito fosse arrivata da una serie di spifferate? In un primo momento si pensava fosse riferito alla novità Sony sul nuovo sensore fotografico Exmor RS IMX230 che è stato sviluppato, un modello con risoluzione 21 megapixel impacchettato in un design piuttosto compatto di 1/2.4 pollici, ma l’indiscrezione non si è concretizzata. L’azienda nipponica potrebbe fornire Cupertino della nuova generazione di “occhi”. Ricordiamo che sin da iPhone 6 Plus il phablet è dotato di un sensore piuttosto avanzato e superiore rispetto a iPhone 6 per via della presenza del sistema di stabilizzazione ottica.

    Lenti di iPhone

    Ma c’è un altro lato della medaglia: la voce potrebbe aprire anche alla possibilità che il nuovo iPhone possa montare un sistema speciale per le lenti intercambiabili, un discorso lasciato più volte aperto da Cupertino. Un recente brevetto suggerisce che Apple stia pensando alla possibilità di poter consentire di cambiare lenti a iPhone dal grandangolo a quelle con un minimo di zoom ottico. Insomma, c’è tanta carne al fuoco e l’attendibilità di Gruber non è da mettere in discussione perché si tratta di uno dei più preziosi “rumoristi” dell’ultimo periodo. Di certo la nuova politica di Apple – quella del CEO Tim Cook – è completamente differente da quella di Steve Jobs e dunque aspettiamoci un fuoco d’artificio di indiscrezioni da qui alla presentazione fra circa dieci mesi. Restate in ascolto.

    3213

    ARTICOLI CORRELATI